Francesca Antonacci

Francesca Antonacci

Francesca Antonacci proviene da un’importante famiglia di antiquari romani attivi a Roma dal 1916.
Ha seguito i corsi dell’Istituto di Storia dell’Arte dell’Università La Sapienza a Roma.

Si è formata alla scuola di Giuliano Briganti, svolgendo attività di ricerca nello studio della pittura italiana del Seicento ed ha approfondito le sue conoscenze con periodi di studio e di lavoro a Parigi e a Londra.

Ha diretto per anni la storica galleria di famiglia di Via del Babuino e collaborato con il padre in quella di Londra specializzate in mobili e dipinti europei del XVIII e XIX secolo.

Nel 2003 Francesca Antonacci inaugura la sua galleria in Via Margutta 54 con la mostra Camuccini Finelli Bienaime’ Protagonisti del classicismo a Roma nell’Ottocento, luogo che diventa un punto di riferimento per gli appassionati di dipinti, disegni e sculture di artisti europei tra la fine del XVIII secolo e la metà del XIX e degli artisti del ‘Grand Tour’. Nel corso degli anni ha organizzato molte mostre e pubblicato cataloghi scientifici su artisti Neoclassici e del primo Novecento.

Partecipa alle più prestigiose Mostre dell’Antiquariato quali il TEFAF a Maastricht, il Salon du Dessin a Parigi, Masterpiece a Londra, la Biennale dell’Antiquariato di Palazzo Corsini a Firenze e la Mostra Internazionale di Palazzo Venezia a Roma e nel corso della sua attività le sue opere sono entrate a far parte di importanti collezioni pubbliche tra le quali National Gallery di Washington, la Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti a Firenze, il Polo Museale Fiorentino, il Museo di Capodimonte, il Museo di Praga, il Museo di Villa Mansi a Lucca, il Museo di Fointainebleu così come di numerose collezioni private.

Francesca Antonacci fa parte del consiglio dell’Associazione Antiquari d’Italia.